C’E’ SPERANZA E TANTA FIDUCIA. STIAMO COSTRUENDO IL NUOVO.

“Salviamo e liberiamo i bambini”. Le nuove anime.

È in atto una vera “strage degli innocenti”, altro che stragi in mare, ignorata per lo più da quasi tutti i maggiori mezzi di informazione nazionali. Cifre da capogiro. Solo l’inizio di ciò che abbiamo intravisto con il caso Bibbiano. Una strage che si consuma ogni giorno sulla pelle delle famiglie, dei cittadini e dei nostri figli.

I bambini, le future generazioni sono quegli esseri umani, che quando saranno adulti, se non educati con amore, riverseranno e semineranno nella società gran parte del loro odio, della loro violenza e rabbia per essere stati, come nel caso di Bibbiano, maltrattati, usati e allontanati dai loro genitori. Un tema davvero urgente che mi tocca nel profondo perché viola i diritti dei minori e il “diritto alla genitorialità”.

Una vera strage degli innocenti.

Tuttavia, te ne parlo con grande fiducia e speranza perché le cose stanno cambiando, ma anche per attivare un MESSAGGIO che ha più significati e lo faccio grazie al gentile contributo di Isabella Q. Pilenga, Presidente di Farciviltà, che mi ha concesso la possibilità di condividere il suo articolo.

Ci tengo a segnalare quanto, comunque e nonostante la drammaticità, è in atto come aiuto e sostegno alle famiglie colpite da questa immonda tratta dei bambini per scopi economici e di incapacità delle istituzioni di intervenire.

Ringrazio infatti, gli Stati Generali e la Dr.ssa Vincenza Palmieri, l’Avvocato, giornalista, sociologo, Dr. Carlo Priolo, la Dr.ssa Antonella Betti per il loro attivo servizio alla causa, tante infatti sono le associazioni che si sono attivate a sostegno dei genitori e dei bambini.

Quello di cui ti voglio parlare, sentendo molto le parole di Isabella e che rientra nel suo articolo, personalmente, in qualità di Presidente di Accademia del Cuore, visto soprattutto che stiamo proprio portando avanti un programma di “educazione ai valori del cuore”, è possibile mettere rimedio a tali ingiustizie ognuno lavorando con le energie del proprio cuore.

Ovviamente, oltre a ciò, con un programma di rieducazione e CIVILIZZAZIONE delle varie figure professionali che intervengono a livello sociale e istituzionale nel determinare tali ingiustizie, ma anche la diseducazione, attraverso una formazione che non solo interviene nel presente, ma che concentra l’attenzione sui bambini, i genitori e gli insegnanti PER IL NOSTRO FUTURO.

Quando un essere umano è educato (eticamente) con AMORE, AMORE e ancora AMORE e non parlo di “quell’amore” che neanche conosciamo, sarà la propria coscienza, intelligenza e consapevolezza a prevalere sull’interesse, la paura, gli “accordi” e lo sfruttamento. Vedi “Progetto Cambiare la Scuola per Cambiare il Mondo” su questo stesso blog.

L’articolo che segue è un invito a unire le nostre energie, del cuore e dell’anima, per accelerare il cambiamento già in atto. Stiamo costruendo il nuovo e c’è tanta fiducia.

ESTRATTO DELL’ARTICOLO.

A cura di Isabella Q. Pilenga

“Il solstizio d’inverno quest’anno cade di 22 di dicembre, ma l’unione di intenti e le celebrazioni forse avverranno per lo più il 21. Questo tempo astronomico dalla notte dei tempi conosce una lunga serie di interpretazioni e celebrazioni: il Natale per i Cristiani, i Saturnalia nell’antica Roma, il Kwanzaa per alcuni afroamericani e lo Yule per gli adepti del Neopaganesimo scandinavo, il Sol Invictus per i pagani.

Poi nell’Antico Egitto si celebrava Horus, in Messico nasceva Inti e Huitzilopochtli e Bacab; in Grecia Bacco, Ercole e Adone; i popoli del Nord festeggiavano Freyr, figlio di Odino e Freya; in Azerbaigian Zaratustra; in Oriente il Buddha e poi si celebra a Stonehenge, a Newgrange, a Bohuslan e in Val Camonica così il solstizio rappresenta la nascita delle diverse divinità nel mondo e la vittoria del Sole sulle tenebre.

*MA QUEST’ANNO DESIDERO PREGARE CHI USA L’ “ENERGIA” E RISUONA CON IL MIO INTENTO, DI CONNETTERCI PER LA LIBERAZIONE DEI BAMBINI*

Solo in Italia si contano circa. 60.000 minori sottratti alle famiglie per lo più (madri) di cui almeno un 80% in modo traumatico, truffaldino, ingiusto, illegittimo. Questo tema che percepisco come di assoluta impellenza dai media, dai social, dai legislatori, dai politici, è meno considerato delle competizioni tra buonisti e razzisti come se accoglienza e difesa fossero due temi in competizione, mentre L’UNO NON ESCLUDE L’ALTRO!

Dal 21 dicembre ogni giorno almeno fino a Natale ogni volta che ci sentiamo, poniamo l’intento della liberazione dei bambini, creiamo una rete di luce più forte di ciò che ci preda e ci depreda procurandoci rabbia, sgomento, senso di emergenza, paura, terrore, impotenza, rassegnazione, vendetta.

Ognuno con e dal suo cuore, dalla sua coscienza, con le sue preghiere, mantra, meditazioni, strumenti, elementi, visualizzazioni. Ciò non esclude che ognuno sia libero di raffinarlo con i bambini del mondo, con gli alberi, gli animali, la guarigione dei propri cari ecc..

Ma possibilmente non dimenticate i bambini sequestrati in Italia e ingiustamente allontanati dalle loro madri, dategli luce, visibilità, condividete a più non posso questo comunicato o createne uno più adatto alla vostra energia, condividetelo e chiedete a tutti di condividerlo.

Grazie e auguri per tutti.

(Isabella Q. Pilenga)

 

Come ben capirai è possibile intervenire in vari modi per sostenere il cambiamento. Quello di cui ci occupiamo noi è di infondere fiducia attraverso i canali energetici del cuore e diffondendo amore incondizionato. Per te che leggi è possibile che questo articolo ti risuoni in maniera differente a secondo del tuo stato di coscienza. A seconda di qual è il tuo, la cosa importante e che tu possa attivarti per sapere che è solo grazie all’amore che saprai dare alla tua vita che potrai evolvere e guarire. Nel farlo per te lo fa fai per tutti.

Buon lavoro.

Daniele Pulciani

Presidente Accademia del Cuore

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloPost comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.