I BENEFICI DI EDUCARE E COLTIVARE IL PROPRIO TALENTO

Ti piacerebbe scoprire il tuo Talento? Scoprirlo e svilupparlo? Lo sai che ognuno di noi ha uno o più Talenti che, nonostante i tanti “messaggi” ricevuti”, continua a ignorarlo o non lo ha ancora accettato e accolto?

“Dentro ogni essere umano è depositato un seme un “dono” quale “Impronta di Dio”, che custodisce a sua volta talenti, capacità e potenzialità che vanno educate e sviluppate sin dai primi anni per favorire il fiorire dell’essere umano, la sua sana e armonica crescita, nella piena consapevolezza di se stesso, del proprio valore umano e dell’Amore di Dio. Educare e sviluppare il Talento porta all’amore verso se stessi e al rispetto per il mondo, la vita, il prossimo”.

Educare il proprio Talento o essere a nostra volta formatori per lo sviluppo del Talento ha enormi benefici nella nostra vita. Sotto ogni aspetto.

La crescita di un individuo è scandito da precise tappe. Attualmente i modelli educativi e di crescita e sviluppo personale parlano di come aiutare una persona a raggiungere lo sviluppo del pieno potenziale, ma pochi o nessuno sono quelli che concentrano l’attenzione sul Talento.

Ma che cos’è il Talento? Quanto ne sappiamo? Che idea ne abbiamo?

IL TALENTO

Secondo James Hillman, il Talento è un Codice, noto come il “codice dell’anima”. Anima in questo caso inteso come daimon. Il daimon secondo Socrate è un essere divino a metà tra l’uomo e Dio in questo caso da intendersi come l’Anima, Spirito. Ecco appunto il titolo di uno dei suoi libri più noti “Il codice dell’anima”.

Ognuno di noi ha ed è un Talento poiché seguendo la maggior parte delle filosofie e filosofie spirituali ognuno di noi ha un Anima, uno Spirito a guidarlo. Parlare dunque di Talento significa parlare di tutto ciò che rientra nella nostra sfera spirituale e di tutte quelle capacità, o unicità, che possono essere definiti come “i doni dell’Anima”. Le capacità animiche spirituali.

Nel libro della Bibbia si parla dei 7 Doni dello Spirito Santo.  Per la dottrina cristiana, nella stessa pneumatologia, sono distinti sette doni offerti dello Spirito Santo: sapienza; intelletto; consiglio; fortezza; scienza; pietà; timore di Dio.

Nel libro Deuteronomio della Sapienza vengono elencate 21 qualità della sapienza:

“In essa c’è uno spirito intelligente, santo, unico, molteplice, sottile, mobile, penetrante, senza macchia, terso, inoffensivo, amante del bene, acuto, libero, benefico, amico dell’uomo, stabile, sicuro, senza affanni, onnipotente, onniveggente e che prevede tutti gli spiriti intelligenti, puri, sottilissimi”.  (Sapienza 7, 22-23)

Educare il Talento dunque vuol dire educare la Voce di Dio.

Quando un essere umano viene educato, aiutato o si auto forma alla conoscenza di se stesso e allo sviluppo del proprio Talento, sta attingendo a quel “codice” presente dentro di Sé quale “Impronta del Creatore dell’Universo” e grazie ad Esso può tendere all’eccellenza in ogni ambito della vita. Morale, etica, spirituale, sociale, lavorativa.

Lo sviluppo del Talento porta amore e verità nella vita di una persona poiché ad emergere sono le qualità dello Spirito. Questo “codice” è una chiave, un ponte di collegamento tra l’uomo e Dio. Tra il piano materiale e spirituale della vita.

Per il suo valore il Talento permette una sana e armonica crescita dell’essere umano in ogni area della sua vita: intellettuale e culturale, emotiva ed energetica, fisica e spirituale tale da favorire altre importanti qualità psicologiche o filosofiche: l’autostima, la fiducia in se stessi, l’amore verso il prossimo, la forza interiore, la saggezza, la sapienza, la forza d’animo, la volontà, il coraggio, l’amore.

Quando una persona scopre il proprio Talento impara a conoscersi e amarsi potendo estendere questo amore e questa fiducia nella sua vita. A emergere sono tutte quelle capacità animiche spirituali, in grado di fornirgli tutti gli strumenti per far si che il proprio Talento lo guidi nella vita aiutandolo a trovare il suo posto nel mondo. A sapere in che modo applicare tali qualità a servizio dell’umanità.

Nel mio lavoro di ricercatore e sviluppatore del Talento ho scoperto che tutto ciò che avevo fatto come corsi, specializzazioni, esperienze lavorative, eventi di scoperta e di cambiamento, non aveva altro scopo se non quello di portarmi verso la scoperta e il riconoscimento dei miei Talenti, doni dell’anima.

Parlare di Talento infatti, significa parlare di Vocazione.

Il Talento per la sua natura universale ben si sposa in ogni mestiere della vita. In particolare nell’arte, nella musica, nella pittura, nella danza, nella scrittura e letteratura, ben si sposa in tute quelle disciplini olistiche, ma ha anche ambiti di competenza ben più “comuni” quali potrebbero essere lo studio delle lingue, l’informatica, la matematica, l’architettura, la medicina e la scienza.

Il Talento è universale.

I BENEFICI

A livello psicologico educare un bambino o un adulto allo sviluppo del proprio Talento lo porta verso uno stato di benessere assoluto. L’energia interiore e psichica prodotta dal lavoro su se stessi è tale da rendere una persona sana mentalmente e fisicamente, in equilibrio e centrata su se stessa, capace di amarsi e rispettarsi.

Grazie al Talento, infatti, si insegna la conoscenza dei valori umani e come agire coerentemente nel rispetto degli stessi. Una persona che, ad esempio, fa un lavoro disallineato o che non lo rispecchia o che va contro il proprio sentire interiore è più portata ad ammalarsi, essere triste, insoddisfatta e frustrata, aggressiva e violenta.

A livello filosofico e spirituale educare allo sviluppo del Talento permette “l’allineamento alla missione della propria anima”. Allineamento divino. Gli effetti e i benefici psicologici ed emotivi/energetici sono inimmaginabili poiché è la persona stessa a scoprirsi, a conoscere il proprio scopo nella vita, sentendosi con questa realizzata.

 COME SCOPRIRE IL TUO TALENTO

In qualità di Pranoterapeuta psicosomatico, life coach, ricercatore e sviluppatore in ambito formativo, è possibile scoprire il tuo Talento in proporzione alla conoscenza che hai di te stesso, della tua vita e delle tue esperienze, della visione che hai della vita, degli eventuali messaggi che il divino ti invia.

Il mio metodo di lavoro combina differenti metodologie di ricerca, studio e analisi. Ci tengo a dire che lavorare sul proprio Talento non è una terapia psicologica o psicoterapeutica pur lo stesso toccando molte tematiche in ambito di crescita personale e guarigione energetica.

Può essere meglio compresa come “educazione terapeutica”, guarigione interiore, connessione e allineamento al cuore, come ad esempio lo sono tutte le disciplini olistiche e artistiche, di guarigione e auto guarigione, sino alla danza, pittura, musica, l’arte. Il Talento infine, dal mio punto di vista, va inserito in ambito educativo e pedagogico a favore di tutte le figure professionali che si occupano di educazione, sostegno, assistenza.

Sviluppare e scoprire il proprio Talento significa fare un percorso di crescita e sviluppo personale di scoperta di se stessi e delle proprie qualità animiche spirituali. Sono qualità animiche spirituali tutte le qualità dello Spirito.

Il Talento tuttavia si esprime anche nella comunicazione, scrittura, capacità matematiche, di analisi logica, inclusa la comunicazione intuitiva.

VUOI SVILUPPARE IL TUO TALENTO?

Per ulteriori informazioni puoi leggere il seguente articolo Qui.

Daniele Pulciani

 

Ps: James Hillman parla del talento (codice dell’anima) in riferimento alle proprie naturali vocazioni:

“La vocazione si esprime nei capricci e nelle ostinazioni, nelle timidezze e nelle ritrosie che sembrano volgere il bambino contro il nostro mondo, mentre servono forse a proteggere il mondo che egli porta con sé e dal quale proviene.“

Sviluppare il tuo Talento significa essere te stesso/a, imparare a esprimerti, creare e proteggere il tuo mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloPost comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.